Nasce l'”Osservatorio sui Conflitti”

Venus è lieta di dare risalto al nuovo “Osservatorio sui Conflitti” creato dal Dipartimento di Scienze Politiche (DISPO) dell’Università di Genova.

Qui trovate tutte le informazioni su questo centro di ricerca e i dettagli relativi agli eventi (passati e futuri) organizzati a Genova.

L’”Osservatorio sui Conflitti” si pone lo scopo di creare “un centro per lo studio dell’evoluzione della sicurezza internazionale, dei conflitti contemporanei, della politica comparata, del pensiero politico sulla pace e sulla guerra“. Da segnalare (come emerge dal profilo del comitato scientifico) l’approccio interdisciplinare (e internazionale) allo studio dei conflitti.

I temi di ricerca affrontato dall’Osservatorio riguardano “lo studio dei conflitti, del pensiero politico relativo alla pace e alla guerra, della relazione tra narrazioni strategiche e sicurezza, della trasformazione militare, del terrorismo, delle politiche estere e di difesa in Italia ed in Europa, del peacebuilding, del rapporto tra partiti e politica estera“.

La “sede” del centro è rappresentata unicamente dalla sua piattaforma web.

L’Osservatorio si collega anche al nostro blog per una serie di iniziative alle quali daremo visibilità in futuro.

Share Button

Parlare di pace e guerra in Italia (parte terza)

Prima di una breve pausa per le vacanze estive Venus voleva ricordarvi alcune novità per il prossimo anno.

Come abbiamo già scritto in precedenti post (qui e qui) non è facile parlare di pace e guerra in Italia, dai media al Parlamento, dal dibattito pubblico alle università. Pertanto, anche nel prossimo anno accademico, confermiamo il  ciclo di seminari “Guerra, Pace e Sicurezza alle porte del Mediterraneo” (promosso dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Genova e organizzato da Andrea Catanzaro e dal nostro Fabrizio Coticchia).

Molte le iniziative realizzate quest’anno (si veda per esempio qui) ehe confermeremo anche nei prossimi semestri, invitando a Genova esperti italiani e stranieri, politici, giornalisti, militari, pacifisti.

La novità del prossimo anno è la creazione di un Osservatorio sui conflitti (il nome ed il relativo acronimo sono ancora da decidere..) legato proprio ad iniziative analoghe. Anche Venus parteciperà direttamente.

Quindi, stay tuned e buone vacanze

Share Button