Parlare di conflitti, guerra e pace in Italia (parte seconda)

Come già descritto in un precedente post, non è facile parlare di pace e guerra in Italia, dai media al Parlamento, dal dibattito pubblico alle università. Proprio per questo, a partire dall’ambito accademico, appare doveroso dare risalto alle iniziative che mirano ad alimentare una più ampia riflessione sulla “cultura della difesa” e, più in generale, sui temi della sicurezza.

Anche in questo post, allora, segnaliamo il ciclo di seminari “Guerra, Pace e Sicurezza alle porte del Mediterraneo” (promosso dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Genova e organizzato da Andrea Catanzaro e dal nostro Fabrizio Coticchia).

Il ciclo di seminari si pone lo scopo di approfondire i temi relativi all’evoluzione della sicurezza internazionale attraverso una serie di incontri, workshop e convegni con accademici, esperti e practitioner del settore. Tali eventi sono direttamente collegati al corso “Guerre, Conflitti e Costruzione della Pace”, che illustra la trasformazione delle idee di pace e guerra nella storia del pensiero politico e nello scenario strategico contemporaneo. Gli ospiti provengono da università, riviste, centri di ricerca, forze armate, associazioni e NGOs. L’obiettivo è collegare in maniera sempre più stretta la necessaria analisi teorica al dibattito corrente per meglio comprendere la complessità della sicurezza contemporanea. Nel precedente post una lista degli incontri già avvenuti.

Questi gli incontri previsti per i mesi di Febbraio e Marzo:

  • Sara Lagi (Università di Torino): “L’idea di pace in Kelsen”, (23 Febbraio 2016, 14-16, Aula 16, Albergo dei Poveri)
  • Federico Donelli (Università di Genova): “Il ruolo della Turchia in Medio Oriente: risorsa o elemento destabilizzante?”, (1 Marzo, 2016, 16-18, Aula 19, Albergo dei Poveri)
  • Alberto de Sanctis (Università di Genova): “I paradigmi della guerra e della pace nell’Italia contemporanea: dalla Grande guerra alla guerra globale” (9 Marzo 2016, 14-16, Aula 7 Albergo dei Poveri)

Tutti gli incontri si svolgono alla sede del Dispo, Albergo dei Poveri, Piazzale Brignole 2, Genova.

Ci vediamo lì

Share Button

Top 5 by Venus in Arms – Week 30

This week Venus in Arms will be in London to participate at the next ASMI conference (Association for the Study of Modern Italy) and for other stuff (see, among others: Stamford Bridge). So, this Top 5 focuses exclusively on the UK (in terms of sources of news, issues, etc.).

The British “The Guardian” provides an excellent report on the “Islamic State’s Oil Empire”. A very useful analysis on refineriesand smuggling for better understanding the current context in Syria and Iraq.

The Department of War Studies at the King’s College will host a conference on “NATO ISAF Civil-Military Relations“. The event is organized by the Afghanistan Studies Group, whose website if full of articles and analyses on Afghanistan.

Moving from Afghanistan to Iraq: here you’ll find a detailed account of the UK involvement in the air strikes against ISIL.

In the meanwhile, British troops (on exercise in Poland) have been ordered not to take mobile phones or computers amid fears they will be targeted by Russian cyber spies. Here you’ll find more info on the controversial case.

Finally, have a look again at the Tower of London Poppies. Each of the 888.246 poppies represents a Commonwealth soldier who died during the WWI. Some troubles occurred for their removal.

Share Button